Arciragazzi Vicenza

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size



RICERCA ON-LINE SULLA PARTECIPAZIONE GIOVANILE Se hai dai 15 ai 25 anni partecipa ad ‘FTP Forme in Trasformazione della Partecipazione’, una ricerca sulla partecipazione giovanile promossa da Arciragazzi in collaborazione con il Dipartimento per le politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri,  ARCI Servizio Civile (ASC) e lo studio CEVAS. CLICCA QUI PER PARTECIPARE

FINALMENTE  LA CENA SOCIALE!



Un ferragosto amaro per i volontari di Arciragazzi Palermo: nella notte fra il 15 e il 16 agosto degli sconosciuti si sono introdotti, forzando la rete a protezione delle finestre, nei locali della ludoteca "RAGAZZARCI" operando furti e atti vandalici.

La mattina del 17 agosto, i responsabili del Centro Anziani di Borgo Nuovo, che operano proprio nei locali adiacenti alla ludoteca, hanno informato il presidente dell'associazione Arciragazzi Palermo, Vincenzo Monte, dell'accaduto. E' un duro colpo per l'associazione, soprattutto perchè è la quarta volta, nel 2015, che si verificano atti del genere ai danni della ludoteca, presente sul territorio di Borgonuovo dai primi anni '90 con attività di volontariato rivolte ai bambini del quartiere.

Sono stati rubati diversi materiali di cancelleria rimasti dalla recente attività "La città in tasca 2015" conclusasi lo scorso 31 luglio e poi sono state nuovamente messe a soqquadro sia la sala centrale dove si svolgono le attività, che l'adiacente magazzino della segreteria.

Ad oggi, dopo aver fatto la denuncia ai carabinieri, non si sa di preciso come e quando proseguire le attività in ludoteca, che sarebbero dovute ricominciare i primi di settembre con i consueti appuntamenti del lunedì e del venerdì pomeriggio.Il senso di abbandono è enorme, ricevere degli atti simili, per un'associazione di volontariato, ha un peso enorme, non solo economico, ma soprattutto per lo stato d'animo di chi, per tutto l'anno, cerca di trasmettere valori positivi come il volontariato, la solidarietà, la promozione dei diritti. E' evidente il contrasto con l'ultima attività realizzata dai volontari, con i bambini del quartiere: La città in tasca, ovvero un percorso ludico formativo che in 5 giorni, ha portato alla realizzazione di una "mini-città" interamente gestita e governata dai bambini, aperta alla cittadinanza proprio lo scorso 31 luglio nei giardini davanti la ludoteca di P.zza S.Cristina 2. Oggi la realtà si contrappone con un ennesimo gesto di inciviltà in totale antitesi con quanto promosso qualche settimana fa.

Una realtà storica come quella della Ludoteca "Ragazzarci" a Borgonuovo, che negli anni è stata motore di cambiamenti sociali nel quartiere, ed è ancora oggi un punto di riferimento per le istituzioni e le agenzie educative del territorio, rischia seriamente di non poter più portare avanti le proprie attività in un clima di totale abbandono, adesso serve tanta motivazione per ricominciare, quella non mancherà mai, tuttavia oggi diventa di fondamentale importanza, avere segnali forti sia dalle istituzioni che dalla cittadinanza, la responsabilità di atti del genere ricade su tutta la collettività, non solo da chi ci governa, che sicuramente, è chiamato più di altri a prestare maggiore attenzione alle piccole realtà come quella dell'Arciragazzi, ma anche su chi vive il territorio, e rimane insensibile ad episodi del genere, che rischiano seriamente di diventare parte della quotidianità e non un'eccezione.

Vi lasciamo con i ricordi positivi della recente esperienza della CITTA' IN TASCA (per vedere il video:https://youtu.be/zMe-Q4-hUFA)...un esempio di DEMOCRAZIA e PARTECIPAZIONE che alla lunga avrà sicuramente più effetto di qualsiasi atto incivile!!!

Un ferragosto amaro per i volontari di Arciragazzi Palermo: nella notte fra il 15 e il 16 agosto degli sconosciuti si sono introdotti, forzando la rete a protezione delle finestre, nei locali della ludoteca "RAGAZZARCI" operando furti e atti vandalici.

La mattina del 17 agosto, i responsabili del Centro Anziani di Borgo Nuovo, che operano proprio nei locali adiacenti alla ludoteca, hanno informato il presidente dell'associazione Arciragazzi Palermo, Vincenzo Monte, dell'accaduto. E' un duro colpo per l'associazione, soprattutto perchè è la quarta volta, nel 2015, che si verificano atti del genere ai danni della ludoteca, presente sul territorio di Borgonuovo dai primi anni '90 con attività di volontariato rivolte ai bambini del quartiere.

Sono stati rubati diversi materiali di cancelleria rimasti dalla recente attività "La città in tasca 2015" conclusasi lo scorso 31 luglio e poi sono state nuovamente messe a soqquadro sia la sala centrale dove si svolgono le attività, che l'adiacente magazzino della segreteria.

Ad oggi, dopo aver fatto la denuncia ai carabinieri, non si sa di preciso come e quando proseguire le attività in ludoteca, che sarebbero dovute ricominciare i primi di settembre con i consueti appuntamenti del lunedì e del venerdì pomeriggio.Il senso di abbandono è enorme, ricevere degli atti simili, per un'associazione di volontariato, ha un peso enorme, non solo economico, ma soprattutto per lo stato d'animo di chi, per tutto l'anno, cerca di trasmettere valori positivi come il volontariato, la solidarietà, la promozione dei diritti. E' evidente il contrasto con l'ultima attività realizzata dai volontari, con i bambini del quartiere: La città in tasca, ovvero un percorso ludico formativo che in 5 giorni, ha portato alla realizzazione di una "mini-città" interamente gestita e governata dai bambini, aperta alla cittadinanza proprio lo scorso 31 luglio nei giardini davanti la ludoteca di P.zza S.Cristina 2. Oggi la realtà si contrappone con un ennesimo gesto di inciviltà in totale antitesi con quanto promosso qualche settimana fa.

Una realtà storica come quella della Ludoteca "Ragazzarci" a Borgonuovo, che negli anni è stata motore di cambiamenti sociali nel quartiere, ed è ancora oggi un punto di riferimento per le istituzioni e le agenzie educative del territorio, rischia seriamente di non poter più portare avanti le proprie attività in un clima di totale abbandono, adesso serve tanta motivazione per ricominciare, quella non mancherà mai, tuttavia oggi diventa di fondamentale importanza, avere segnali forti sia dalle istituzioni che dalla cittadinanza, la responsabilità di atti del genere ricade su tutta la collettività, non solo da chi ci governa, che sicuramente, è chiamato più di altri a prestare maggiore attenzione alle piccole realtà come quella dell'Arciragazzi, ma anche su chi vive il territorio, e rimane insensibile ad episodi del genere, che rischiano seriamente di diventare parte della quotidianità e non un'eccezione.

Vi lasciamo con i ricordi positivi della recente esperienza della CITTA' IN TASCA (per vedere il video:https://youtu.be/zMe-Q4-hUFA)...un esempio di DEMOCRAZIA e PARTECIPAZIONE che alla lunga avrà sicuramente più effetto di qualsiasi atto incivile!!!

Pagina 19 di 20

You are here: